Affidato al Cala d’Oliva Diving Center il centro subacqueo sull’Isola dell’Asinara

stella_MASTINU-CARLO-368x182

Si è conclusa la “Procedura per l’affidamento di immobili di proprietà della Regione Autonoma della Sardegna, strumentali all’insediamento nell’isola dell’Asinara di un centro per lo svolgimento di attività subacquee”, attivata dal direttore della Conservatoria delle coste Alessio Satta nell’ambito delle strategie di riuso e valorizzazione degli immobili dell’Isola ed in particolare del borgo di Cala d’Oliva in coerenza con le direttive del Piano del Parco Nazionale dell’Asinara. La Conservatoria delle coste impegnata nello sviluppo e nella destagionalizzazione delle offerte di servizi ricettivi sull’Isola, insieme al Parco Nazionale dell’Asinara, ha promosso l’apertura di un centro subacqueo che offrisse dei servizi di elevata qualità in un ambiente accogliente e stimolante, al fine di vivere al meglio l’esperienza di scoperta dell’area marina protetta, quale occasione di ricreazione e di conoscenza dell’ambiente naturale protetto e delle sue risorse. Il centro per lo svolgimento di attività subacquee attraverso la didattica, le immersioni subacquee e le escursioni snorkelling mira alla valorizzazione e alla promozione delle risorse dell’ambiente marino costiero e del patrimonio paesaggistico, naturalistico e ambientale e alla scoperta del patrimonio archeologico subacqueo. Inoltre la realizzazione di attività di educazione ambientale sarà uno strumento utile al coinvolgimento delle scuole primarie e secondarie di tutto il territorio regionale. Alla procedura hanno partecipato due gruppi: un Ass. Sportiva Dilett. Cala d’Oliva Diving Center e un ATI – Centro Attività Subacquee e Marine dell’Asinara – Korakodes diving, Centro Iperbarico Sassarese srl e Mizar srl. La commissione composta dal direttore della Conservatoria delle coste, Alessio Satta, dal direttore del Parco Nazionale dell’Asinara, Pierpaolo Congiatu e da un funzionario dell’Agenzia, Veronica Pilia, ha valutato le offerte tecniche ed economiche dei concorrenti e ha attribuito il punteggio maggiore all’ Ass. Sportiva Dilett. Cala d’Oliva Diving Center che con 88/100 si è aggiudicata la locazione degli immobili strumentali all’apertura del Centro. I locali del Centro sono stati ristrutturati e riqualificati dalla Conservatoria delle coste ed oltre a disporre dei locali per le attività del centro viene ammesso a disposizione del soggetto vincitore anche un appartamento bilocale per la residenza sull’Isola nel periodo di svolgimento delle attività.. L’Ass. Sportiva Dilett. Cala d’Oliva Diving Center, composta da dieci ragazzi per la maggior parte residenti a Porto Torres, è stata in grado di interpretare al meglio il progetto della Conservatoria delle coste e le peculiarità dell’isola parco su cui dovranno sviluppare le attività tenendo conto di una maniera attiva di vivere e scoprire l’area marina protetta contribuendo al controllo e al monitoraggio del suo patrimonio di biodiversità. La proposta vincitrice ha dimostrato particolare cura nello svolgimento delle sue attività nel rispetto del minimo consumo delle risorse ambientali. Il gruppo è composto da un istruttore di apnea con didattica Apnea Academy,  un istruttore di specialità “biologia marina”, un istruttore ARA di II grado F.I.P.S.A.S., una guida con brevetto ESA Diveleader e aiuto istruttore F.I.P.S.A.S., una guida subacquea Divemaster, una guida subacquea Divemaster e brevetto HSA, un istruttore Scuba Schools International e istruttore Associazione Subacquei Portatori di Handicap e un istruttore di specialità in biologia marina e master Universitario “ISN informatore scientifico della natura in ambienti marini” e istruttore PADI “ARA Speciality Instructor”. Per la parte relativa alla biologia marina sono coinvolte due figure: un laureato in scienze dell’ambiente e produzioni marine, istruttore subacqueo ARA e un laureato in Gestione ambiente e territorio- sistemi marini. L’alta qualità della proposta tecnica del Cala d’Oliva Diving Center e l’altissima professionalità del suo personale permetteranno al nuovo Centro Diving di rappresentare una eccellenza assoluta nel panorama dell’offerta di turismo subacqueo del nord-ovest della Sardegna facendo dell’Asinara un riferimento per questo segmento importante del turismo attivo. Una delle peculiarità del nuovo Centro Diving sarà quello della residenzialità sull’Isola dell’Asinara dei suoi istruttori e delle sue guide. Questi ragazzi per la maggior parte residenti Porto Torres, rappresentano di fatto i pionieri di una nuova vita dell’Isola dell’Asinara che attraverso l’attività di turismo subacqueo permetterà loro di lavorare e vivere sull’isola. Il centro Cala d’Oliva Diving Center aprirà ufficialmente nella primavera del 2013.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...