Calasetta: arte contemporanea nel borgo bianco: Apre il 9 novembre Open Air Gallery, la galleria a cielo aperto di Mangiabarche, storico edificio che durante la Seconda Guerra Mondiale funzionava come batteria antinave e antiaerea. Ora ospiterà artisti del Mediterraneo in residenza sull’isola

 Sardegna inedita     Sardegna inedita     Sardegna inedita     Sardegna inedita

Da Batteria a Galleria. Da covo di artificieri durante la Seconda Guerra Mondiale a residenza di artisti del Mediterraneo. Da luogo chiuso, abbandonato, col tetto di amianto a Open Air Gallery di portata internazionale. “Il mistero di Mangiabarche” è tutto qui. In questo edificio straordinario ai confini tra spazio e tempo, mare e cielo. Citato nel libro di Massimo Carlotto (che si chiama “Il Mistero di Mangiabarche”), trasformato in ristorante anni fa, si apre a nuova vita il 9 novembre. Indirizzo: Calasetta, isola di Sant’Antioco, estremo Sud Ovest della Sardegna, davanti allo scoglio omonimo con il faro.

Padrini di questa metamorfosi sono due giovani italiani. Il primo, Stefano Rabolli Pansera, 32 anni, residente a Londra, curatore del Padiglione Angola per la Biennale di Architettura di Venezia, è il deus ex machina di Beyond Entropy, associazione no profit con sede nell’Europa del Nord, nel Mediterraneo e in Africa. Lo scopo? Riunire architetti, artisti e scienziati attorno al tema dell’energia e del non consumo del territorio. In collaborazione con il Comune e il Museo d’Arte Contemporanea di Calasetta, farà arrivare tre artisti ogni due mesi che rimarranno in residenza sull’isola e creeranno opere per la collezione del MACC, nata da un lascito di Ermanno Leinardi (un centinaio di autori tra i quali Fontana, Dorazio e Delaunay). Il secondo, Alessio Satta, quarantenne, direttore della Conservatoria delle Coste della Sardegna, ha saputo tradurre un sogno in parco costiero: i sette ettari che circondano la Mangiabarche Open Air Gallery sono stati bonificati dagli ordigni inesplosi e dall’amianto e a breve i sentieri sul mare verranno segnalati.

Il progetto è work in progress. Il 9 novembre si inaugura lo spazio espositivo con un concerto di Enzo Favata e un’installazione luminosa, mentre al MACC si possono vedere Damien Griffith, Simon Mathers e Marco Lampis in azione. A metà dicembre è previsto un nuovo allestimento del museo a cura di Karina Joseph.

Intanto Calasetta – borgo di 2000 abitanti a un’ora e 20 d’auto da Cagliari e mezzora di traghetto da Carloforte – è diventata una meta di tendenza. Favorita dal clima nordafricano, dal porto turistico in ampliamento, dai prezzi accessibili delle case. Anche gli alberghi praticano tariffe speciali. Ne è un esempio l’Hotel Luci del Faro, vicinissimo a Mangiabarche, con camere da 50 euro a persona (tel. 0781.810089, www.hotellucidelfaro.com). In paese, da non perdere la fregola con arselle di Pasqualino (via Regina Margherita 85, tel. 0781.88473) o le frittelle di pesce di Ca’ Taborka (via Roma 99, tel. 0781.898006) entrambi vicino alla cantina di Calasetta, dove acquistare il rosso Carignano del Sulcis, uno dei pochi vini nati da viti ad alberello, con le radici nella sabbia.

Info: www.mangiabarche.com
Susanna Lavazza

Una risposta a “Calasetta: arte contemporanea nel borgo bianco: Apre il 9 novembre Open Air Gallery, la galleria a cielo aperto di Mangiabarche, storico edificio che durante la Seconda Guerra Mondiale funzionava come batteria antinave e antiaerea. Ora ospiterà artisti del Mediterraneo in residenza sull’isola

  1. Pingback: Arte contemporanea di fronte al Faro di Mangiabarche a Calasetta « SardegnaFari·

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...